ERRATA CORRIGE: in data 25/08/2021 è stato sostituito l’Allegato A.

 

ERRATA CORRIGE: in data 21/07/2021 sono state apportate le seguenti modifiche:
– è stato sostituito l’Allegato A;
– a pagina 14 è stata rettificata la sezione priorità/punteggi relativa alla popolazione residente nel Comune in cui si realizza l’intervento e conseguentemente, è stato aggiornato l’Allegato D.

 

AZIONE SPECIFICA PER L’ATTUAZIONE DELLA STRATEGIA

Attuazione in ambito Leader del tipo di operazione 19.2.02
Azione specifica 19.2.02.09 Valorizzazione dei centri e nuclei storici “Tolgo, metto, dipingo”

Tempistica prevista
Pubblicazione bando 30 Giugno 2021 – Scadenza bando 29 Ottobre 2021, ore 13:00 – PROROGATA AL 13 Dicembre 2021, ore 13:00.

Beneficiari
Possono beneficiare degli aiuti di cui al presente avviso Enti Pubblici che abbiano la titolarità ad intervenire nelle aree oggetto di intervento di cui al presente bando. I beneficiari, che risulteranno assegnatari del contributo, assumeranno le funzioni di soggetti attuatori, in qualità di amministrazioni procedenti che, riguardo agli interventi selezionati, hanno la titolarità dei poteri, funzioni e compiti sulle attività amministrative inerenti lo studio, la progettazione, l’esecuzione ed il collaudo/certificazione dei lavori e delle relative procedure di affidamento.

Localizzazione
L’operazione è applicabile in tutto il territorio del GAL Valli Marecchia e Conca – Area Leader – Provincia di Rimini, nello specifico nei Comuni di: Casteldelci, Coriano, Gemmano, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Clemente, San Leo, Sant’Agata Feltria, Saludecio, Montegridolfo, Montefiore Conca, Morciano di Romagna, Montescudo-Montecolombo, Mondaino, Poggio- Torriana, Verucchio e Talamello.

Condizioni di ammissibilità
Sono ammessi all’aiuto interventi volti alla valorizzazione di aree/fabbricati pubblici e privati e relative aree di pertinenza.
Gli interventi ammessi, relativi ai soli immobili prospicenti il luogo candidato, devono essere configurati all’interno della categoria di “Restauro scientifico”, come definito dalla L.R. 15 del 2013, art. 9, comma 1, lettera C) valido esclusivamente per le parti di interesse del bando.
Qualora all’interno dell’area individuata sussistano elementi fisici di degrado individuati come elementi incongrui e/o fatiscenti o altri elementi che impattano negativamente sul paesaggio ne è ammessa l’eliminazione.

Costi ammissibili
Sono ammissibili al sostegno esclusivamente le seguenti spese:

  • Consulenze per studi e ricerche (studio preliminare specifico) nel limite massimo del 5% dell’importo ammissibile complessivo del progetto (ad eccezione di studi di fattibilità e spese tecniche che sono ricomprese nelle spese generali);
  • Interventi di tinteggiatura;
  • Interventi di restauro di paramenti in pietra e laterizio;
  • Rimozione di elementi incongrui;
  • Rimozione di tutte le suppellettili incoerenti ed estranee (come impianti elettrici, grappe, dissuasori per volatili obsoleti, ganci, chiodi, aste etc.) e di tutte le stuccature e ricostruzioni in cemento;
  • Trattamento degli elementi in metallo;
  • Trattamento e rimozione di piante;
  • Preconsolidamento – consolidamento superficiale;
  • Rimozione di efflorescenze saline cere e graffiti vandalici;
  • Pulitura meccanica o con acqua;
  • Rimozioni/integrazioni valutando preliminarmente la situazione specifica e le modalità d’intervento (o di non-intervento) più adeguate, finalizzate a un’azione che non risulti invasiva. Dopo aver rimosso le eventuali porzioni compromesse, questi potranno essere integrati mediante ricostruzioni;
  • Stuccature;
  • Fondo della facciata, da utilizzarsi su tutte le fronti pubbliche e private, privilegiando per le nuove coloriture di edifici in muratura, le tinte a base di calce e/o minerali inoltre l’edifico dovrà essere tinteggiato in modo uniforme e per tutta l’estensione della fronte anche se appartiene a proprietari diversi, sono vietate le coloriture parziali;
  • Rilievi, zoccolature, smalti (da utilizzarsi per gli elementi in ferro e legno presenti sulle facciate: ringhiere, inferriate, infissi ecc.);
  • Interventi di manutenzione straordinaria su spazi pertinenziali ai fabbricati oggetto d’intervento;
  • Acquisto e messa a dimora di piante perenni autoctone;
  • Azioni finalizzate alla conoscenza e alla fruizione pubblica del sito, tramite interventi volti al miglioramento della segnalazione della rete di accesso esterna (nel limite di 300 metri lineari) ed interna mediante cartelli informativi e didattici posti all’interno del perimetro dell’intervento con esclusione della segnaletica stradale, ivi compresa la cartellonistica informativa e obbligatoria prevista dal presente bando;
  • Spese generali nel limite massimo del 10% delle spese ammissibili (compresa la progettazione) escluse le spese di consulenza per studi e ricerche, come riportate al primo punto dell’elenco.

L’IVA è considerata spesa ammissibile qualora non recuperabile dal beneficiario, solo se realmente e definitivamente sostenuta dal beneficiario finale. L’IVA che sia comunque recuperabile non può essere considerata ammissibile, anche nel caso in cui non venga affettivamente recuperata dal beneficiario finale.

Tipo di sostegno
La spesa ammissibile va da un limite minimo di euro 30.000 ad un massimo di 75.000 euro.
Il sostegno, in forma di contributo in conto capitale, sarà pari al 100%

Aspetti economico – finanziari
Budget del bando: Euro 300.000,00

Modalità presentazione delle domande di sostegno
On line compilando la specifica modulistica prodotta dal SIAG – Sistema Informativo Agricolo di AGREA. Per poter compilare la domanda on line è necessario farsi accreditare alla piattaforma con procedura AGREA.

L’aiuto sarà concesso in regime “De minimis”.

Scarica il bando e gli allegati in pdf

Scarica gli allegati in word

Il bando non è ancora scaduto.
Scadenza presentazione domande: 13/12/2021 13:00