BANDO B.3.2

Attuazione in ambito Leader del tipo di operazione 4.2.01
INVESTIMENTI IN IMPRESE AGROINDUSTRIALI

ERRATA CORRIGE: in data 20/04/2018, al paragrafo 13.3, è stata corretta la data di conclusione delle istruttorie, dal giorno 06.08.2017 al giorno 06.08.2018.

Tempistica prevista
Emanazione bando: 07 febbraio 2018 – Scadenza bando: 08 maggio 2018

Beneficiari
Imprese che svolgono attività di commercializzazione e/o trasformazione di prodotti agricoli sia in entrata che in uscita, esclusi i prodotti della pesca e che sostengono l’onere finanziario delle iniziative.
L’attività di commercializzazione e/o trasformazione deve avere ad oggetto materie prime acquistate/conferite prevalentemente da soggetti terzi.

Condizioni di ammissibilità
Investimenti ubicati sul territorio del GAL Valli Marecchia e Conca.
Le azioni riguardanti investimenti in impianti e macchinari devono essere finalizzate ad una oggettiva innovazione tecnologica del ciclo produttivo.
I singoli progetti devono rientrare in una dimensione minima di investimento.
La valutazione di merito di un progetto dovrà risultare superiore ad una soglia minima.
Non sono inoltre ammissibili gli acquisti riguardanti macchinari e attrezzature generiche.

I beneficiari dovranno, sommariamente, rispettare le seguenti condizioni:

  • dimostrare di avere rapporti contrattuali in essere (conferimento/acquisto) diretti o indiretti coi produttori agricoli di base;
  • dimostrare l’esistenza di concreti sbocchi di mercato per i prodotti finiti cui l’investimento è rivolto;
  • dimostrare la fattibilità del progetto sotto l’aspetto tecnico;
  • dimostrare la fattibilità del progetto sotto l’aspetto della sostenibilità finanziaria.

Costi ammissibili
Sono ammissibili a sostegno le spese per investimenti materiali di tipo immobiliare e mobiliare quali:

  • costruzione e ristrutturazione di immobili;
  • acquisto di impianti, macchinari ed attrezzature;
  • investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa quali onorari di professionisti/consulenti e studi di fattibilità connessi al progetto presentato nella misura massima del 10 % rispetto all’importo complessivo delle precedenti voci. Nel caso particolare degli studi di fattibilità, la relativa spesa è riconosciuta a fronte della presentazione di specifici elaborati frutto dell’effettuazione di analisi di mercato, economiche e similari, finalizzate a dimostrare la sostenibilità economico-finanziaria del progetto: la congruità della relativa spesa è soggetta al confronto di più offerte.

Sono ammissibili a sostegno anche le spese per investimenti immateriali, connessi agli investimenti di cui al punto precedente, quali:

  • acquisto di software;
  • creazione e/o implementazione di siti internet;
  • acquisto di brevetti e licenze.
Aspetti economico finanziari
Budget a bando: euro 143.787
Intensità dell’aiuto concedibile: 35 % della spesa ammissibile di progetto. Importo del singolo progetto: minimo euro 50.000,00 e massimo euro 249.000.