Scoperta e raccolta dei cocci romani

Home/Scoperta e raccolta dei cocci romani
Piazza Vittorio Emanuele Secondo, Pennabilli, RN 47864

Il fondo di casa dei miei genitori aveva diversi mobili con cassetti. Questi erano pieni zeppi di “cocci”. mio padre, tra le sue molteplici passioni, è andato alla scoperta di strade ed insediamenti romani nella valle del Marecchia. Organizzava spedizioni con amici e ragazzi giovani, andando nei campi appena arati andando alla ricerca di “cocci” ed altro. Sono tanti i reperti trovati, sono tante le volte che ha fatto intervenire storici e la Sovrintendenza. E queste raccolte hanno offerto la realizzazione di convegni sulla ceramica e la pubblicazione di volumi. I “cocci” presenti nel fondo di casa ora sono oggetto di studio di alcuni musei e, con la loro partenza, hanno migliorato l’umore di mia mamma che gode meglio lo spazio del fondo.

Clelia Giannini