BANDO B.1.3

Attuazione in ambito leader del tipo di operazione 16.9.02
PROMOZIONE SERVIZI EDUCAZIONE ALIMENTARE

Tempistica prevista
Emanazione bando: 04 marzo 2019 – Scadenza bando: 03 giugno 2019, ore 13:00

Beneficiari
Possono accedere al sostegno le seguenti tipologie di beneficiari:

  • Imprese agricole gestite sia in forma individuale sia in forma societaria aggregate in raggruppamenti temporanei di imprese, già costituiti o da costituirsi, purché tali raggruppamenti comprendano almeno una fattoria didattica iscritta agli elenchi di cui alla L.R. n. 4/2009 “Disciplina dell’agriturismo e della multifunzionalità in agricoltura”;
  • Associazioni di fattorie didattiche costituite con finalità di valorizzazione delle fattorie didattiche associate e di realizzazione di servizi per l’educazione alimentare. Si specifica che dette associazioni devono raggruppare fattorie didattiche iscritte agli elenchi di cui alla LR 4/2009.

L’aggregazione definita come nei precedenti punti 1) o 2) deve obbligatoriamente comprendere imprese del settore agricolo che svolgono attività di produzione e/o commercializzazione e/o prima trasformazione di prodotti agricoli di cui all’allegato I del Trattato.
I soggetti beneficiari sono responsabili finanziariamente delle attività specifiche del progetto.
Lo stesso raggruppamento/associazione non può presentare più di un progetto nell’ambito del presente avviso pubblico.
Non possono accedere a beneficio i progetti proposti da soggetti che risultino esclusi dalle agevolazioni in materia di agricoltura, ai sensi dell’articolo 18, terzo comma, della L.R. 15/1997.

Partner non beneficiari
Per accrescere la rilevanza e l’impatto a favore dei destinatari finali, il progetto può coinvolgere, a titolo non oneroso, il partenariato sociale del territorio, partecipando al raggiungimento degli obiettivi.
I soggetti del partenariato sociale e i soggetti attivi nel territorio nell’ambito dell’educazione alimentare/educazione alla sostenibilità che decidono di sostenere la realizzazione delle iniziative nell’ambito del progetto possono partecipare anche se non in possesso dei requisiti previsti dal bando. A essi, infatti, non è riconosciuta alcuna responsabilità di tipo finanziario e, di conseguenza, non hanno la possibilità di accedere al sostegno.
Possono far parte del partenariato sociale enti locali, istituzioni scolastiche, università, cooperative sociali, associazioni ONLUS e del volontariato, associazioni di promozione culturale e sociale, Gruppi di acquisto solidale, Centri di educazione alla sostenibilità (CEAS).
I partner non beneficiari devono essere inseriti nell’accordo di cooperazione che dovrà essere allegato alla domanda di sostegno.

Condizioni di ammissibilità
Il tipo di operazione è attivabile nei Comuni di riferimento del Gal Valli Marecchia e Conca. Le imprese agricole partecipanti devono avere sede legale nel territorio emiliano-romagnolo e operativa nei Comuni appartenenti al Gal Valli Marecchia e Conca ed effettuare le attività previste dal progetto esclusivamente nell’ambito territoriale sopra individuato.
Per essere ammissibili, i richiedenti devono presentare progetti per la “promozione servizi educazione alimentare” indirizzati a offrire un insieme coordinato di servizi multifunzionali alla popolazione. I progetti devono rispondere alle finalità della L.R. n. 29/2002, della L.R. n. 4/2009, della deliberazione n. 314/2010 recante “L.R. n. 4 del 31 marzo 2009 Disciplina dell’agriturismo e della multifunzionalità delle aziende agricole” – Disposizioni attuative del Titolo II “fattorie didattiche” e della deliberazione di Assemblea Legislativa n. 118/2017 “Programma per l’orientamento dei consumi e l’educazione alimentare 2017-2019”. Eventuali azioni di educazione alla sostenibilità, se presenti, devono essere collegate e funzionali alle azioni di educazione alimentare, che costituiscono il vero fulcro del progetto.
I progetti devono inoltre assegnare un ruolo centrale alle fattorie didattiche, per la competenza e l’esperienza acquisita nel settore della didattica in ambito agricolo ed agroalimentare. I progetti devono prevedere, come risultato dell’azione di cooperazione, la messa a disposizione, per la collettività o per il target determinato, di servizi che rispondano alle esigenze dell’utenza individuata, migliorando al contempo la capacità competitiva delle imprese agricole in termini di multifunzionalità.
I risultati attesi devono essere riconducibili ad ambiti quali l’educazione ai consumi alimentari consapevoli, la promozione di sani stili di vita, la promozione della conoscenza delle produzioni agroalimentari a qualità regolamentata, la promozione del contatto diretto tra cittadini /consumatori e agricoltori, la sensibilizzazione alle tecniche produttive sostenibili. I progetti devono infine essere coerenti con le finalità della Focus area 2A e conformi a quanto indicato nel bando.

Costi ammissibili
A titolo non esaustivo, sono ammissibili i costi relativi a:

  • Costi di animazione, riunioni, incontri, affitto locali, inviti;
  • Costi di esercizio della cooperazione (gestione del raggruppamento);
  • Costi di elaborazione del progetto (studio di fattibilità);
  • Costi diretti di realizzazione del progetto, incluse attività di comunicazione e educazione da svolgere in loco (seminari, siti e attività web, materiale divulgativo, ecc.);
  • Costi per attrezzature (PC, videoproiettore, lavagne luminose, kit didattici orto, ecc.);
  • Costi per esperti/consulenti;
  • Costi del personale destinato alle attività di gestione del progetto;
  • Costi per la documentazione e divulgazione del progetto.

Aspetti economico – finanziari
Budget del bando: euro 143.787,00
Intensità del sostegno pari al 70 % della spesa ammessa.
I progetti devono avere una dimensione minima di spesa ammissibile di € 15.000,00 ed un importo massimo di spesa ammissibile di € 100.000,00.
Aiuto concesso in regime “de minimis”.

Eleggibilità delle spese
Il periodo di eleggibilità delle spese decorre dalla data di pubblicazione del presente avviso pubblico sul sito internet del G.A.L. Valli Marecchia e Conca ( http://www.vallimarecchiaeconca.it ) per i “costi di animazione, riunioni, incontri, affitto locali, inviti” e per i “costi di fattibilità del progetto”, mentre dalla data di presentazione della domanda di sostegno per tutti i restanti costi.

Scarica il bando e gli allegati in pdf

Scarica gli allegati in word