Attuazione in ambito leader del tipo di operazione 19.2.02.09.02

SOSTEGNO AD INNOVAZIONE IN IMPRESE ESISTENTI ED A START-UP

Tempistica prevista: Pubblicazione 2017

Beneficiari

  • Persone fisiche in condizione di svantaggio lavorativo = 40 beneficiari
  • Microimprese, così come definite ai sensi della Raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 6.5.2003) iscritte alle Camere di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura, ed autorizzate all’esercizio dell’attività commerciale artigianale e turistica, comprese le cooperative sociali di tipo B (finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate).
  • Piccole e Medie imprese.

Condizioni di ammissibilità

  • Essere persone fisiche in condizioni di svantaggio lavorativo
  • Per le PMI, essere iscritte nella CCIAA
  • Presenza nel progetto di almeno 4 persone fisiche in condizioni di svantaggio lavorativo
  • Presentare un progetto con almeno 1 impresa partner
  • Contributo dell’impresa partner pari ad almeno il 30%
  • Inoltre, il sostegno agli investimenti può essere concesso ai beneficiari che rispettino le seguenti condizioni: si impegnino a garantire la destinazione d’uso degli investimenti realizzati per le medesime finalità per cui sono stati approvati per un periodo di 10 anni, compresi gli accordi di commercializzazione con gli agricoltori locali

Costi ammissibili

  • Personale per attività di ricerca, innovazione e sperimentazione
  • Consulenza per attività di ricerca, innovazione, attività formative, di comunicazione e marketing
  • Investimenti immateriali in ICT (information & communication technology)
  • Spese generali
  • Viaggi e trasferte
  • Contributi in natura

Aspetti economico – finanziari

Budget del bando: euro 340.000 Importi e aliquote di sostegno:

tetto di spesa ammissibile pari a 100.000 euro
contributo in conto capitale pari al 40% (fino ad un massimo di 40.000 euro)
Importo minimo del valore del singolo progetto pari a 25.000 euro (diecimila).
Il cofinanziamento del 60% potrà essere garantito da contributi in natura fino ad un massimo del 30% da parte dei proponenti, il restante 30% (misura minima) dovrà essere coperta con costi del personale, spese generali o contributi finanziari dall’impresa partner esterno. L’impresa partner esterno non potrà ricevere incarichi diretti da parte dei beneficiari, quindi non potrà essere destinataria indiretta dei contributi.

Scarica il bando in PDF